Pubblichiamo la lettera di protesta del Sindaco di Hiroshima datata 6 gennaio 2016

 

Sua Eccellenza Kim Jong-Un

Presidente della Commissione di Difesa Nazionale

Repubblica Popolare Democratica di Corea

Lettera di Protesta

Mirando all’eliminazione totale delle armi nucleari entro il 2020, Mayors for Peace ha compiuto ogni possibile sforzo per sollecitare i responsabili politici mondiali a rafforzare il proprio intento a perseguire l’abolizione delle armi nucleari. Quest’anno, un gruppo di lavoro aperto per la realizzazione di un mondo libero dalle armi nucleari sarà convocato in qualità di organo sussidiario dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Nonostante tali sforzi, abbiamo appena appreso che la Repubblica Popolare Democratica di Corea ha effettuato un test nucleare con una bomba all’idrogeno.

La sua azione non si limita a porsi in diretta opposizione agli obiettivi del gruppo di lavoro e agli altri sinceri sforzi della comunità internazionale verso il disarmo e la non proliferazione nucleare, ma ignora brutalmente l’ardente anelito alla pace degli hibakusha, nato dalla loro sofferenza e profondo dolore. Sono indignato e non posso tollerare questo atto di violenza. A nome della città di Hiroshima già colpita dalla bomba atomica e delle oltre 6.900 città del mondo appartenenti a Mayors for Peace, protesto con veemenza.

Ancora una volta richiedo con la massima risolutezza che il suo paese abbandoni immediatamente le armi nucleari e ogni programma legato al loro sviluppo, e che si impegni negli sforzi diplomatici attraverso il dialogo e la collaborazione con la società globale.

MATSUI Kazumi

Sindaco di Hiroshima

Presidente di Mayors for Peace





Traduzione di Giulia Briguglia

Cari Amici, ho appena aderito alla campagna Senzatomica per il sostegno dell’Italia all’abolizione delle armi nucleari. Fallo anche tu: www.senzatomica.it/goodbyenukes/

CONDIVI QUESTO POST COPIANDO ED INCOLLANDO QUESTO LINK SU FACEBOOK

https://www.senzatomica.it/goodbyenukes/