Pubblichiamo un articolo di Onuitalia in occasione della giornata mondiale contro i test nulceari.
Vi invitiamo a guardare anche il seguente video dell’artista Isao Hashimoto

“Ogni giorno sempre più persone considerano i test e le armi nucleari come pericolosi relitti della guerra fredda, da molto tempo si attende una smobilizzazione definitiva”.
Segretario-Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon – Messaggio per la Giornata Internazionale contro i test nucleari – 29 agosto 2011

Il 2 dicembre 2009 la 64esima sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 29 agosto Giornata Internazionale contro i test nucleari con la risoluzione 64/35 adottata all’unanimità.

La Giornata intende amplificare l’impegno delle Nazioni Unite, degli Stati membri, delle organizzazioni intergovernative e non governative, del mondo accademico, dei network giovanili e dei media nel sostenere, attraverso campagne di informazione ed educazione, la necessità di vietare gli esperimenti nucleari quale traguardo importante per un mondo più sicuro. Nel preambolo della risoluzione si sottolinea che “si dovrebbe compiere ogni sforzo nell’intento di porre fine ai test nucleari per evitare effetti devastanti e dannosi per la vita e la salute delle persone …e che il porre fine ai test nucleari è un passo decisivo per avere un mondo senza armi nucleari».

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha affermato con grande chiarezza l’importanza di questo obiettivo: “Un mondo senza armi nucleari sarebbe per tutti un bene pubblico di primissimo ordine”. A maggio scorso, tutti gli Stati parte del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari si sono impegnati a “raggiungere pace e sicurezza in un mondo senza armi nucleari” definendo a tal fine di importanza vitale il raggiungimento dell’obiettivo di vietare i test nucleari.

Questa giornata mondiale è il frutto di recenti sviluppi a livello governativo sia sul piano bilaterale che multilaterale, di ampi movimenti della società civile e dell’impegno in prima persona del Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Fin dalla sua istituzione, la Giornata Internazionale contro i test nucleari, insieme ad altri eventi ed attività collegate, ha contribuito a creare in tutto il mondo una prospettiva più ottimista di poter avere un mondo in cui non ci siano più armi nucleari. E in questo senso ci sono stati segni tangibili di progresso su diversi fronti.

Nel 2010 si è celebrata per la prima volta la Giornata Internazionale contro i test nucleari. La Giornata è stata celebrata in tutto il mondo attraverso diverse attività, come simposi, conferenze, mostre, concorsi, pubblicazioni, lezioni nelle università e programmi sui media. Eventi sono stati organizzati anche presso il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite.

Quest’anno, 2011, si ricorda in particolare il ventesimo anniversario della chiusura del sito di Semipalatinsk dove si effettuavano test nucleari.

fonte:http://www.onuitalia.it/notizie-agosto-2011/602

Cari Amici, ho appena aderito alla campagna Senzatomica per il sostegno dell’Italia all’abolizione delle armi nucleari. Fallo anche tu: www.senzatomica.it/goodbyenukes/

CONDIVI QUESTO POST COPIANDO ED INCOLLANDO QUESTO LINK SU FACEBOOK

https://www.senzatomica.it/goodbyenukes/