LA STRUTTURA E LE MODALITÀ ESPOSITIVE

Un percorso principale e uno dedicato alle scuole

La mostra si articola lungo un percorso principale, suddiviso in quattro sezioni, composto da pannelli tematici e da altri a carattere puramente esplicativo.
Al percorso principale se ne affianca un altro rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie inferiori. Entrambi si snodano da una zona d’ingresso comune e confluiscono nella quarta sezione o “agorà” del percorso principale.
Il percorso espositivo principale è composto da 42 pannelli mentre quello per i ragazzi è composto da 10 pannelli, tutti con sistema di illuminazione integrato.

La zona d’ingresso è composta da 2 grandi pannelli di 5,00 m x 0,40 m alti 3,00 m e 3 monitor LCD di 42’.
La sala video è composta da 2 monitor LCD di 42’ incassati in volumi-pannelli di 1,50 m x 0,40 m alti 3,00 m.
La sezione 3 è delimitata da 2 schermi da retro-proiezione di dimensioni pari a 4,00 m x 0,60 m alti 3,00 m.
Completano la sezione 2 videoproiettori.
Questa sala è arredata da 2 panche di 1,00 m x 2,50 m rivestite in laminato
effetto “alluminio” con base illuminata da led.
Nella sezione 1 e nella sezione 4 sono posizionati rispettivamente 2 e 3
schermi sospesi a circa 2,00 m da terra, di dimensioni pari a 1,15 m x 1,50 m e 1,15 m x 2,20 m con i relativi video proiettori.
Nella sezione 4 vi sono 2 panche simili per dimensione a quelle della sala
video ma rivestite in moquette effetto “prato”.
Tutte le strutture che compongono l’allestimento sono in materiali
ignifughi in classe 1.
L’allestimento prevede una sonorizzazione degli ambienti.
Il sistema audio è alloggiato in strutture metalliche autonome e autoportanti.

LE DIMENSIONI E L’ALLESTIMENTO DI SENZATOMICA

Lo spazio espositivo, per poter accogliere la mostra nella sua configurazione completa, dovrà essere di dimensioni minime pari a 550 m2 circa e dovrà avere un’altezza non inferiore a 3,30 m in modo da garantire il montaggio e lo smontaggio dei pannelli di altezza pari a 3,00 m. Dovrà inoltre essere garantita la possibilità di installare schermi per retro-proiezioni sospesi da terra, ricalati dall’alto per un’altezza non inferiore a 3,00 – 3,20 m.
La dimensione suddetta dello spazio varierà in relazione alla morfologia della
pianta, è comunque preferibile avere un unico grande ambiente di forma
quadrangolare. In alternativa la mostra potrà essere dislocata in più ambienti
comunicanti tra loro. In tal caso ogni ambiente dovrà garantire l’allestimento
completo di ogni singola sezione.
A tal fine riportiamo le superfici minime di ogni singola sezione:

  • Ingresso 42 m2
  • Sezione 1 40 m2
  • Sezione 2 52 m2
  • Sala video 52 m2
  • Sezione 3 48 m2
  • Sezione 4 110 m2
  • Sezione ragazzi 55 m2

Tali superfici sono da intendersi orientative e comunque strettamente legate alla morfologia degli ambienti.
Dovranno essere inoltre considerati gli spazi di distribuzione, di sosta, le vie di
fuga e i collegamenti tra le varie sezioni.
È possibile considerare un allestimento ridotto della mostra che potrà anche
essere realizzato su una superficie variabile tra i 250 e i 300 m2 circa e un
altezza non inferiore a 3,30 m. Anche questa configurazione dovrà garantire
la possibilità di installare schermi per retro-proiezioni sospesi.
Le strutture che costituiscono l’allestimento, dal punto di vista statico,
non presentano carichi di rilievo, per cui le sale espositive dovranno rispondere
solo ai requisiti normativi relativi agli spazi aperti al pubblico.